NOMOFOBIA: iper-connessione e controllo patologico dello smartphone

Nomofobia (abbreviazione di no-mobile phone phobia) è il concetto che descrive la condizione di malessere psico-fisico legata al non possedere il telefono cellulare a portata di mano, nonchè al timore di perderlo, restando disconnessi. Tale condizione è caratterizzata, inoltre, dalla sensazione di panico che coglie la persona all’idea di non

Come dormi? Le indicazioni per un’adeguata igiene del sonno

Alcuni comportamenti possono facilitare il sonno, migliorarne la qualità ed aiutare a prevenire l’insorgenza dei disturbi correlati. Conoscere le indicazioni per migliorare la qualità del sonno, permette alle persone di adottare buone abitudini che consentano di migliorarlo, sia dal punto di vista quantitativo che qualitativo. I dati scientifici hanno mostrato che un’inadeguata

“Penso e ripenso” – la differenza tra rimuginio e ruminazione

Rimuginio Tutti abbiamo esperienza diretta di rimuginio e ruminazione, due stili di pensiero ciclici e ripetitivi che possono risultare d’intralcio, talvolta, nel vivere serenamente la nostra quotidianità. Il rimuginio può essere definito come uno stile di pensiero negativo e ripetitivo orientato al futuro, che negli ultimi decenni ha mostrato, attraverso

Lavoro e salute mentale: riconoscere e prevenire il distress

Tempo di lettura 4 minuti Quando si parla di stress e lavoro, sembra inevitabile, nel senso comune, l’insicindibilità tra i due concetti. E’ come se, nella logica performativa ad ogni costo, per apparire lavoratori dediti, capaci ed appassionati, avessimo bisogno di essere anche molto “stressati”, in una accezione negativa, con un retrogusto che

Distorsioni cognitive: quando i nostri pensieri cadono in errore e ci fanno soffrire

Capita, a volte, di riuscire a rintracciare il ragionamento che sottostà alle nostre convinzioni mentre, in altre occasioni, risulta più difficile accedervi attraverso la consapevolezza. La nostra mente è perlopiù abitudinaria, ovvero riproduce pensieri automatici, consapevoli o inconsapevoli, simili tra loro, anche per situazioni differenti. Secondo Aaron Beck, psichiatra, psicoterapeuta

Prendere decisioni: cosa ci dice la psicologia?

Nel corso della vita quotidiana, siamo continuamente chiamati a prendere decisioni. In alcuni casi, queste sono automatiche e spontanee, mentre, in altri, possono richiedere un processo più lungo e complesso. Ognuno di noi prende, in media, 35.000 decisioni al giorno. Il processo di decision making caratterizza alcuni dei più importanti

Ansia, alleata o nemica?

L’ansia è un’emozione caratterizzata da sensazioni di tensione, minaccia, preoccupazione e modificazioni a livello fisiologico. Per intenderci, potremmo dire che l’ansia è “sorella” della paura, ma mentre la paura è una reazione emotiva ad un pericolo reale ed immediato, l’ansia costituisce una reazione ad una minaccia futura percepita o immaginata. Verosimilmente, quindi, proverò paura se ho

Cos’è l’orientamento cognitivo-comportamentale?

La psicoterapia cognitivo comportamentale (TCC) o in inglese Cognitive Behavioural Therapy (CBT) è un particolare orientamento della psicoterapia. La terapia cognitivo-comportamentale è attualmente molto diffusa e considerata tra i trattamenti più efficaci dalle linee guida internazionali, nonché da una consolidata quantità di ricerche empiriche, evidence-based, di carattere internazionale. In termini

Depressione, parliamone!

Cos’è e da cosa deriva? I disturbi depressivi sono caratterizzati da umore stabilmente triste, vuoto o irritabile, accompagnato da modificazioni somatiche e cognitive, che incidono in modo significativo sulla capacità di funzionamento della persona nella sua vita quotidiana. Non esiste un’unica causa, in quanto la presenza di questo disturbo include